Le inserzioni su Facebook

Facebook

Facebook è anche nel 2018 il social più utilizzato con un grafico in costante crescita. Il numero di utenti registrati è il maggiore rispetto a tutti gli altri social network.

Dalla nascita ad oggi

Anche se la sua storia, è nota a molti, ripercorriamo i dati più salienti:

Facebook è un social media e social network lanciato il 4 febbraio 2004, posseduto e gestito dalla società Facebook Inc.,[2] basato su una piattaforma software scritta in vari linguaggi di programmazione. Il sito, fondato ad Harvard negli Stati Uniti da Mark Zuckerberg e diversi colleghi tra cui Eduardo Saverin, Andrew McCollum, Dustin Moskovitz e Chris Hughes, era originariamente stato progettato esclusivamente per gli studenti dell’Università di Harvard, ma fu presto aperto anche agli studenti di altre scuole della zona di Boston, della Ivy League e della Stanford University.

Gli utenti possono accedere al servizio previa una registrazione gratuita, durante la quale vengono richiesti dati personali come nome, cognome, data di nascita e indirizzo email.

Facebook non è concepito solo per le persone fisiche e la loro vita privata ma, attraverso un servizio dedicato (Facebook for Business), è anche un strumento di social marketing.

Inserzioni pubblicitarie su Facebook

Oggigiorno le aziende possono pubblicizzare la propria attività anche grazie a facebook.
La promozione avviene su più fronti con attività gratuite ed altre a pagamento.

Prima di tutto è necessario creare una pagina aziendale – gratuita e poi promuovere le proprie attività attraverso dei post- gratuiti o a pagamento. 

Esistono due tipologie di attività a pagamento che Facebook mette a disposizione per incrementare la visibilità:

  • inserzioni della propria pagina per ottenere più follower,
  • inserzioni per promuovere il singolo post per ottenere più like, commenti e condivisioni, oppure per invitare a cliccare sul link del post stesso.

Tutte le inserzioni richiedono la scelta del pubblico in base a delle caratteristiche come località, età e interessi.

E per finire è necessario stabilire un limite di spesala durata dell’inserzione stessa.

Maturità 2018, la tesina

Vai avanti:
Maturità 2018, la tesina

Maturità 2018: la votazione finale

Continua qui:
Maturità 2018: la votazione finale

Maturità 2018, i commissari esterni

Continua qui:
Maturità 2018, i commissari esterni