Libro Cult: Il vagabondo delle stelle – Jack London

Da buon cacciatore di Cult-Books ho inseguito questo romanzo leggendario e alla fine l’ho letto e sono contento di averlo fatto!
Innanzitutto perchè amo questo scrittore immenso, autore di uno dei miei libri preferiti (Zanna Bianca – n.d.r.) ed in secondo luogo perchè questo romanzo merita la fama che si porta appresso.
La storia ha come protagonista un professore universitario e narra le vicende carcerarie che lo riguardano e che lo condurranno fino alla pena di morte. Sotto le grinfie di un direttore spietato Darrell Standing, detenuto nel carcere di San Quentin – S.Francisco, sarà costretto a subire lunghi periodi di cella d’isolamento e ad indossare la camicia di forza.
Nei sotterranei altri due detenuti, Ed Morrell e Jake Openheimer, gli faranno compagnia e comunicheranno con lui battendo le nocche delle dita sui muri usando un codice segreto.
La vicenda si svolge durante gli ultimi tre giorni di vita di Darrel che, attraverso la tecnica della piccola morte riesce a “evadere” dal suo corpo e a rivivere momenti delle sue vite passate. Durante queste fasi tempo e spazio non hanno più valore. Jack London con stile moderno e grande abilità narrativa ci dimostra che nonostante vicende e epoche diverse l’anima di Darrel è sempre la stessa, vi è una certa coerenza che lega tutti i personaggi che il protagonista è stato nel tempo, in una sorta di teoria darwiniana dell’anima.
Con la sua scrittura London dimostra la capacità di saper descrivere e ambientare le sue storie in ogni epoca, sicuramente avrebbe potuto essere anche un grande scrittore di fantascienza se quel genere fosse già stato inventato!!
Alla fine del romanzo descrive l’assurdità della pena di morte e non è poco se considerate che l’opera è del 1915.
Vivamente consigliato!

Jack London
Foto dell’autore

Il vagabondo delle stelle. Jack London, 1915

Recensione di Montag

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Retype the CAPTCHA code from the image
Change the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code