#15oct: Rushdie, Klein, Cunningham: gli scrittori americani al fianco degli indignati

Se fossimo nell’Ottocento qualcuno direbbe che oggi nel mondo si aggira un fantasma, il fantasma degli indignati, di chi vede il proprio futuro fatto a pezzi da una classe di potere che si arricchisce alle spalle del mondo e che, vittima di ingordigia, non riesce più a contenersi. Quello che si aggira oggi per il mondo, però, è molto più di un fantasma , tanto che i manifestanti che quest’oggi riempiranno le strade di ogni capitale del mondo (più chissà quante altre strade periferiche e secondarie dei confini dell’Impero) sono incontabili. Possiamo ipotizzare che saranno milioni in 951 città di 82 paesi differenti. Ed è certo perché la gran parte di noi, oggi, vorrebbe essere in quelle strade, e in…

Visita il link:
#15oct: Rushdie, Klein, Cunningham: gli scrittori americani al fianco degli indignati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Retype the CAPTCHA code from the image
Change the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code