Barafonda, di Michele Marziani

Il titolo di una delle più importanti opere di Pirandello Uno, nessuno e centomila si è radicata nel linguaggio comune diventando, tutto sommato, quasi incomprensibile nella sua cruda realtà. Inserendoci nel discorso dell’identità potremmo rappresentare il romanzo di Michele Marziani dal titolo Barafonda (Barbès editore) come l’affermazione dell’uno. Franco Botteghi, personaggio principale del libro, ad un certo punto della sua vita, decide di crearsi “una vita in proprio” per evitare tutto ciò che in un’esistenza che potremmo definire normale, non funziona. Come nei sogni, quando li prosegui da solo, già sveglio, anzi nel dormiveglia, e li porti un po’ dove vuoi […] È questione di aspettare: col tempo l’invenzione sedimenta, diventa vera, anche tu ci credi. È la tua storia. È …

Estratto da:
Barafonda, di Michele Marziani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.