Beppe Grillo parlante, luci ed ombre del M5S nelle parole di Francesco Oggiano

Un libro per illustrare la vicenda del M5S e fornire ai lettori un intero vocabolario a tema per destreggiarsi nel mondo dei pentastellati. Perché anche se la maggior parte delle volte sono indicati come “grillini”, per piacere non chiamateli così, preferiscono definirsi con l’altra indicazione, quella che si riferisce alle famose cinque stelle sui quali si basa la loro azione, piuttosto che sul costante riferimento personalistico a Beppe Grillo , indiscusso aggregatore, leader, ma anche motivo di polemiche e divisioni interne. Francesco Oggiano , giornalista di Vanity Fair.it , ha ventott’anni, l’età giusta per scrivere un libro, ma anche quella per entrare in Parlamento, naturalmente non tra i ranghi di una delle solite compagini partitiche del Belpaese, la cui identità logora e rimpastata a più riprese, si trascina almeno da qualche decennio, bensì tra le fila di un’entità che si vuole nuova e giovane a tutti i costi, eppure il fascino indiscusso del Movimento Cinque Stelle, più che un astro luminoso da seguire, diventa ai suoi occhi un polo da analizzare, discernere, comprendere, piuttosto che ammirare ciecamente, dando vita ad un libro che indaga il fenomeno “Beppe Grillo parlante” che ripercorre i fatti, senza tralasciare estratti dei brani dei post, fiammeggianti conversazioni in chat facebook e le lettere ufficiali di diffida all’uso del simbolo per esporre l’intenso chiaroscuro che avvolge gran parte…

Segui questo link:
Beppe Grillo parlante, luci ed ombre del M5S nelle parole di Francesco Oggiano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.