Berlino bombardata, ma di poesie.

Ad oltre 60 anni di distanza la popolazione di Berlino torna a fissare con lo sguardo il cielo, ma questa volta non c’è terrore nei loro occhi, perché non sono bombe quelle che cadono sul centro della capitale tedesca, sono poesie, 100mila per l’esattezza, stampate su altrettanti foglietti e lanciate da un elicottero. A pianificare l’operazione ci ha pensato il collettivo artistico Los Casagrandes , che da anni si occupa di operazioni di questo tipo e che ha già bombardato alcune delle città simbolo della follia della guerra, città come Santiago del Cile, Dubrovnik, Guernica e Varsavia, vittime di alcuni dei più duri bombardamenti del Novecento. Voi che ne pensate? Si tratta del frutto di una geniale intuizione o è solo spreco di carta? via | Repubblica Berlino bombardata, ma di poesie

Vedi articolo originale:
Berlino bombardata, ma di poesie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Retype the CAPTCHA code from the image
Change the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code