Bestia, di Sebastiano Ruiz Mignone

Ci sono certe case che sono davvero strane. Case i cui muri “hanno orecchie”, come dice una sera, al papà, la mamma del piccolo protagonista di questa storia. I suoi genitori stavano litigando, e la mamma all’improvviso ha detto questa frase. E vuoi vedere allora che questa casa non è come quella degli altri, e bisogna aver paura perfino di andare da soli in cucina di notte a bere un goccio d’acqua? Sì perchè potrebbe capitare di venire assaltati dal divano, nel percorso verso il salotto, o inghiottiti dal frigorifero, che emette sempre quegli strani ronzii. Riflettendoci bene, non potrebbe poi essere che l’erbetta che circonda la casa fosse il pelo della “bestia”? E’ davvero geniale la storia di questo Bestia di Sebastiano Ruiz Mignone (età di lettura dai 7 anni in su), che dà forma con spietata fantasia alle paure di un bambino che non capisce come mai ci siano troppi muri, in casa sua. Muri che non fanno ben distinguere le parole dei genitori quando litigano in camera da letto. Per non parlare dell’inquietante silenzio che

Leggi questo post:
Bestia, di Sebastiano Ruiz Mignone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.