Che fine hanno fatto i cadaveri di alcuni scrittori?

Nei giorni scorsi la stampa ha dato molto risalto al fatto che la tomba di Giovanni Verga (1840-1922) nel cimitero monumentale di Catania versi in uno stato di abbandono e degrado. Molte volte le tombe degli scrittori (ma dei personaggi famosi in genere: cantanti, papi, vip e via dicendo) sono mete di pellegrinaggio, inteso in senso non strettamente religioso: quasi come se stare vicino allo scrittore, seppur morto, potesse instaurare una sorta di rapporto fisico che superi quello letterario della pagina scritta. In proposito lo scrittore spagnolo Benjamín Prado afferma di avere una sorta di feticismo per le tombe degli autori: Sono sempre stato molto attratto dalle tombe degli scrittori. A Praga mi sono recato al cimitero ebraico per vedere quella di Kafka: ricordo …

Leggi e segui:
Che fine hanno fatto i cadaveri di alcuni scrittori?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.