Cinque libri per ricordare Doris Lessing

Doris Lessing , la “cantrice dell’esperienza femminile che con scetticismo, passione e potere visionario ha messo sotto esame una civiltà divisa” come ebbe a definirla l’Accademia di Svezia nell’assegnarle il Premio Nobel per la Letteratura nel 2007, è deceduta all’età di novantaquattro anni. Considerata una delle più grandi scrittrici del nostro tempo, ha pubblicato molti libri e testi che hanno fatto la storia della letteratura contemporanea. Fare una scelta dei suoi libri da consigliare è un’operazione difficile e, soprattutto, molto personale. Vi propongo, pertanto, cinque libri di Doris Lessing che secondo me vale la pena leggere per conoscerla meglio. Se volete dirmi i vostri preferiti, scriveteli nei commenti. Il taccuino d’oro (1962) Il taccuino d’oro è un romanzo che rappresenta una sorta di “summa” dei suoi temi, dei suoi problemi e delle sue suggestioni. La protagonista, Anna Wulf, non può esimersi dall’analizzare i mille motivi che costituiscono la sua vita, motivi di ordine politico, sociale e anche sessuale. Così gli spunti, i pensieri, gli eventi di cui il libro formicola, si raccolgono in quattro taccuini, di cui quello d’oro rappresenta un po’ la quintessenza: e il loro insieme dà …

Visita il link:
Cinque libri per ricordare Doris Lessing

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Retype the CAPTCHA code from the image
Change the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code