Destined, di Kristin e P. C. Cast. Nono volume per La Casa della Notte

Destined , di P. C. e Kristin Cast , è il nono libro della serie urban fantasy young adult La Casa della Notte . Non ho amato moltissimo il libro precedente, Awakened (nonostante la bella trovata relativa a Rephaim); la trama della serie sta cominciando ad accartocciarsi su se stessa, tanto che mi chiedo che necessità ci sia di continuare a scrivere volumi su volumi, reiterando situazioni, tutto sommato, non troppo dissimili dalle precedenti. Ciò che mi ha irritato veramente, però, in Awakened , è stato vedere come, in assenza di “materia prima”, cioè una storyline in sostanziale evoluzione, le autrici abbiano cercato di mantener desta l’attenzione dei lettori con espedienti, mi sia consentito dirlo, di bassa lega, come, ad esempio, l’aumento di sensualità. Considerando che si tratta di romanzi per ragazzi, fare riferimento, non tanto alla loro sessualità, quanto a quella degli adulti, spingendosi addirittura a lasciar intuire la presenza di un amplesso di Neferet con il toro bianco, trovo sia davvero fuori luogo. Se il materiale da sviluppare non era sufficiente a riempire 12 libri e svariate novelle, forse le Cast avrebbero dovuto rinunciare a un paio…

Vedi post:
Destined, di Kristin e P. C. Cast. Nono volume per La Casa della Notte

One Response to Destined, di Kristin e P. C. Cast. Nono volume per La Casa della Notte

  1. LadyAileen ha detto:

    Arriva nelle librerie italiane l’attesissimo nono volume della serie urban fantasy per adolescenti La casa della notte che vede protagonisti Zoey e si suoi amici vampiri alle prese con i propri problemi personali e con il compito di salvare il mondo dalla malvagia Neferet. I libri sono strettamente collegati pertanto è consigliabile leggerli nel loro ordine di pubblicazione. La serie è decisamente leggera e consigliata soprattutto ad un pubblico che cerca letture senza troppe pretese.
    Semplice nello stile ma intrigante (le autrici hanno davvero una fervida fantasia), è divertente (grazie ai battibecchi tra alcuni dei protagonisti) per cui sarà difficile che decidiate di abbandonarla.
    Anche in questo volume, le autrici hanno deciso di alternare vari punti di vista con la differenza che quando si tratta di quello di Zoey è in prima persona mentre per gli altri personaggi in terza. Nonostante tutto non c’è alcun problema per il lettore.
    Naturalmente non poteva mancare il risvolto romantico che coinvolge i vari personaggi e stavolta vedrà coinvolto qualcuno che di sicuro non vi aspettereste.
    La visione del mondo dei vampiri è sicuramente inusuale, originale e si è dipanata volume dopo volume, come al solito le vicende si svolgono in un breve lasso di tempo e sono ambientate a Tulsa ai giorni nostri.
    Anche questa volta siamo davanti ad un volume di transizione ovvero poche novità ma che comincia (almeno credo) a preparare il lettore verso la battaglia finale. A dire il vero, non sono stufa perché in fondo mi sono affezionata ai vari personaggi per cui un po’ mi dispiacerebbe mettere la parola fine alle loro avventure ma allo stesso tempo se le autrici vogliono andare per le lunghe preferirei volumi più di “sostanza”.
    Interessante questo continuo sottolineare che l’oscurità non sempre s’identifica col male e la luce non sempre s’identifica col bene, il potere dell’amore e dell’amicizia e per finire l’eterna lotta tra bene e male.
    Ora non mi resta che aspettare cosa riserverà il prossimo volume e speriamo che non passi troppo tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Retype the CAPTCHA code from the image
Change the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code