E’ morto Marcello D’Orta: era l’autore di "Io speriamo me la cavo"

E’ morto a Napoli Marcello D’Orta , 60 anni, l’autore del bestseller “Io speriamo che me la cavo” (1990). Lascia la moglie Laura. L’ex maestro elementare aveva un cancro, e la malattia era stata annunciata un anno e mezzo fa all’ Ansa : l’autore aveva confidato di combatterla anche con la scrittura . La notizia della scomparsa è stata data dal figlio, padre Giacomo. I funerali si terranno domani alle 12 nella Basilica di San Francesco di Paola, in piazza Plebiscito a Napoli. D’Orta negli ultimi tempi era impegnato nella stesura di un libro su Gesù e dal suo libro di maggior successo era stato tratto un film con Paolo Villaggio (1992 – regia di Lina Wertmüller). In Italia “Io speriamo che me la cavo” , la raccolta di temi scolastici degli alunni della scuola ’sgarrupata’ di Arzano (NA), ha venduto due milioni di copie. Collaboratore di di diversi quotidiani, le sue opere sono state tradotte in molti Paesi. Eccone alcune: “Dio ci ha creato gratis”, “Romeo e Giulietta si fidanzarono dal basso” , “Il maestro sgarrupato”, “Maradona è meglio ‘e Pelè”, “Storia semiseria del mondo”, “Nessun porco è signorina”, “All’apparir del vero, il mistero della conversione e della morte di Giacomo Leopardi”, “Aboliamo la scuola”, “A voce d”e creature”, “Era tutta un’altra cosa. I miei (e i vostri) Anni Sessanta” . E' morto Marcello D'Orta: era l'autore di “Io speriamo me la cavo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Retype the CAPTCHA code from the image
Change the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code