Frederik Pohl, maestro della fantascienza, è morto

È morto ieri Frederick Pohl , noto anche come Mister Fantascienza . Ieri mattina era stato ricoverato per insufficienza respiratoria e la sera è morto. Aveva novantatré anni. Frederik Pohl era nato nel 1919 e nel corso della sua infanzia ha vissuto in diversi luoghi, per via del lavoro di suo padre che si spostava spesso. Alla fine si stabilì a Brooklyn New York, e vi trascorse gran parte della sua gioventù. Fin dalla scuola superiore, e poi dall’università, mostrò il suo grande interesse per la fantascienza, scrivendo racconti, poemi e anche curando riviste antologiche. I suoi lavori si possono trovare su Amazing Stories, Astounding Stories e altre riviste che hanno fatto la storia del genere. Ci sono due opere per le quali Pohl passerà alla storia della fantascienza: I mercanti dello spazio , che gli aprì le porte della fama, e La porta dell’infinto con cui Pohl ha vinto tutti i principali premi riservati a questo genere letterario: il Premio Hugo, il Premio Nebula, il Premio Campbell e il Premio Locus. Questo l’incipit di Ordine di distruzione , del 1968: Certo poteva anche essere considerato un peccato che l’intera popolazione del pianeta Terra fosse condannata a morire. Dopo tutto ognuno possiede un certo senso di giustizia. E una qualità che si potrebbe chiamare misericordia. Nessuno rinuncia a pensare che ci sia veramente qualche speranza che prima o poi le attuali specie litigiose ed irrequiete vengano …

Oltre qui:
Frederik Pohl, maestro della fantascienza, è morto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Retype the CAPTCHA code from the image
Change the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code