Gli "amori colorati" di Salvador Gutiérrez Solís

Le storie di Salvador Gutiérrez Solís , assomigliano alle avventure amorose di una dozzina di uomini diversi, ma sono forse solo il frutto immaginifico della mescola dei desideri proibiti e di una specie di maledetta “educazione sentimentale al contrario” che sembra sottrarre a colui che vi si presta, la completezza stessa dell’amore. Lo scrittore di Cordoba si serve di un linguaggio secco, ai limiti del descrittivo, per tracciare quadri essenziali, arricchiti solo da sprazzi cromatici dalla grande forza immaginifica. Tableaux che si dipanano come un filo multicolore, pronto a rivelare ad ogni giro una nuova colorata caratteristica. Perché proprio i colori sono la costante di questi racconti: c’è l’ Amore in giallo , volgare e eclatante, sotto gli occhi divertiti di donne, tra i baci appiccicosi di Clara, il caldo soffocante, e i fumi dell’alcol e della droga, l’ Amore in bianco , consumato la notte del diciottesimo compleanno di Lucia, come un pacco tanto atteso aperto nel buio del giardino dopo le innumerevoli insistenze del fidanzato Pedro, l’ Amore in grigio , cronaca per flash dell’ultimo spettacolo di Esmeralda Carnero, che grida felice seduta sul pianoforte, alzandosi la gonna rossa e guardando la telecamera, mentre una triste sorte sembra aspettare il ballerino che le bacia le ginocchia, l’ Amore in porpora , brevissimo scorcio di amore sotto gli occhi di un cane “estremamente geloso”, o forse solo reso folle dal rosso intenso, come un toro che non vuol sentire ragioni, l’ Amore in seppia , nel quale l’ombra del ricordo si mescola alle curiose vicende di un protagonista stretto tra il desiderio di Clara e l’attesa affogata degli assurdi avvenimenti che la consegnano alle sue braccia, e c’è infine l’ …

Vai alla fonte:
Gli "amori colorati" di Salvador Gutiérrez Solís

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.