Google ci sorprende con Stanisław Lem, l’autore di Solaris

Il miglior doodle della storia di Google? Senza dubbio il più interattivo fino a ora, quello che Google dedica a Stanisław Lem – scrittore, filosofo e medico polacco. Motivo del doodle è il sessantesimo anniversario della prima pubblicazione ( Il pianeta morto ); la grafica è ispirata alle illustrazioni di Cyberiade di Daniel Mroz. Un omaggio complesso che, proprio come un libro, dev’essere seguito passo passo al fine di comporre un quadro completo della situazione. Questo doodle raccoglie i grandi temi che hanno appassionato Lem nel suo percorso letterario: la contrapposizione uomo e robot, la cibernetica, gli enigmi matematici e logici… il tutto avvolto in un sottile strato di humour. L’opera più famosa di Stanisław Lem è Solaris , ambientata su uno strano pianeta, romanzo che ha avuto anche delle trasposizioni cinematografiche ( su Cineblog trovate il link per vedere online la versione del 1972 di Tarkovskij che poi è stata la base per il remake di Soderberg nel 2002). Questo è l’incipit di Solaris (nell’edizione Mondadori): Alle diciannove, ora di bordo, passai in mezzo ai meccanici, fermi accanto al pozzo di lancio, e per la

Leggi oltre nell’articolo originale:
Google ci sorprende con Stanisław Lem, l’autore di Solaris

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Google ci sorprende con Stanisław Lem, l’autore di Solaris

Il miglior doodle della storia di Google? Senza dubbio il più interattivo fino a ora, quello che Google dedica a Stanisław Lem – scrittore, filosofo e medico polacco. Motivo del doodle è il sessantesimo anniversario della prima pubblicazione ( Il pianeta morto ); la grafica è ispirata alle illustrazioni di Cyberiade di Daniel Mroz. Un omaggio complesso che, proprio come un libro, dev’essere seguito passo passo al fine di comporre un quadro completo della situazione. Questo doodle raccoglie i grandi temi che hanno appassionato Lem nel suo percorso letterario: la contrapposizione uomo e robot, la cibernetica, gli enigmi matematici e logici… il tutto avvolto in un sottile strato di humour. L’opera più famosa di Stanisław Lem è Solaris , ambientata su uno strano pianeta, romanzo che ha avuto anche delle trasposizioni cinematografiche ( su Cineblog trovate il link per vedere online la versione del 1972 di Tarkovskij che poi è stata la base per il remake di Soderberg nel 2002). Questo è l’incipit di Solaris (nell’edizione Mondadori): Alle diciannove, ora di bordo, passai in mezzo ai meccanici, fermi accanto al pozzo di lancio, e per la scaletta a mano scesi nella capsula. Ci stava giusto un uomo, con lo spazio appena sufficiente per muovere i gomiti. Una volta avvitata sulla paratia la bocchetta del mio sistema pneumatico antiaccelerazione, la tuta si gonfiò e da quell’istante non potei più fare neanche il minimo movimento.

Continua a leggere:
Google ci sorprende con Stanisław Lem, l’autore di Solaris

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.