Guardiani dell’essere, di Eckhart Tolle

Ho vissuto con molti maestri zen, ed erano tutti gatti (E. Tolle) Guardiani dell’essere mi ha fatto sorridere e gongolare a ogni pagina sfogliata. In realtà, on importa che Tolle si uno stimato counselor e guida spirituale, né che a firmare le tavole sia l’ottimo Patrick McDonnell, creatore di MUTTS, definito da Charles Schultz, creatore dei Peanuts, “una delle strisce comiche migliori”. Non importa alla fine – anche se si tratta di segnali di qualità importanti – perché è il tema che conquista: cosa insegnano alle nostre vite i nostri impareggiabili amici animali. Sono loro i migliori “guru” da sempre, ammette Tolle, sono loro che “mantengono milioni di persone in salute” con la loro presenza. Perché il problema è che “la maggior parte di noi vive in un mondo di astrazioni mentali, concettualizzazioni, e produzione d’immagini – un mondo di pensieri. Siamo immersi in un continuo fluire di rumore mentale”. E invece loro – con cui mai come ora, sostiene l’autore, il nostro legame è stato così stretto – ci ricordano quello che ci siamo dimenticati: “come essere – essere calmi, essere se stessi, essere dov’è la vita: Qui e Adesso”. Come fare a imparare la lezione? Iniziando a farsi portare a passeggio, ad esempio. Guardandoli giocare o riposarsi, semplicemente. Per lasciare che l’animale ci insegni “a festeggiare la vita”, a riscoprire l’amore, ad esempio. A capire che siamo tutte “forme diverse” dell’unica danza che è la vita, e che l’altro da noi merita – per questo – sempre rispetto. Sembrano paroloni, ma chi ha un animale domestico sa che è stato semplicissimo capirlo, dopo una parte di vita insieme. E. Tolle, P. McDonnell Guardiani dell’essere Ed. Età dell’Acquario 14.90 euro Guardiani dell’essere, di Eckhart Tolle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.