I fantasmi, di Cesar Aira

Cosa significano i giorni di festa se non “una sospensione della vita, di tutte le serietà della vita, per poter fare qualcosa senza importanza?” E’ perchè “noi siamo abituati a vedere il tempo all’interno del tempo stesso, ma quando si trova al di fuori? Con la vita succede lo stesso: in genere viene vista all’interno del quadro generale della vita stessa; sembra la cosa pià normale, l’unica ammissibile”. Fin quando non si scopre che ci …

Vedi l’articolo originale:
I fantasmi, di Cesar Aira

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.