Il diamante dell’Harem, di Katie Hickman

E’ ambientato a Venezia nel 1600 il nuovo romanzo di Katie Hickman, già autrice del ‘Giardino delle favorite’. Questa volta, ne Il diamate dell’harem, Hickman mette in scena un complesso e raffinato affresco in cui si muovono cortigiane perdute dietro a soldi e impossibili amori, e suore costrette alla clausura da bambine e che non riescono a rinunciare ai piaceri terreni. Ma anche superstizioni popolari e la misteriosa presenza di una infanta sirena, o intrighi di harem che vanno a ostacolare la storia d’amore fra due giovani: Celia e Paul. Al centro delle intricate vicende c’è l’Azzurro del Sultano, un diamante da 300 carati, simile a fuoco freddo, che porta con sé una maledizione per chi lo possegga senza esserne il legittimo proprietario, e che – se posseduto lecitamente – promette invece di ottenere quel che più si desidera. E’ di questa pietra che va in cerca Paul, che ha perso la sua amata e promessa sposa, Celia, scomparsa nel nulla, e non si è mai rassegnato alla sua perdita, affogando da quel momento i suoi giorni in giochi d’azzardo e ruffianerie di cortigiane. Paul non lo …

Vai alla fonte:
Il diamante dell’Harem, di Katie Hickman

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Retype the CAPTCHA code from the image
Change the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code