Il grande libro delle paure, di Emily Gravett

I libri per bambini dovrebbero sempre avere due requisiti: aiutarli a riflettere su un argomento o problema (piccolo o grande che sia) che influenza la loro vita e la loro crescita, ma anche stimolare la loro fantasia, grazie alla bellezza delle illustrazioni, belle appunto da ripercorrere più e più volte, immaginandole “animate” sotto i propri occhi. Se a questi due requisiti si aggiunge, come nel volume di Valentina edizioni Il grande libro delle paure, di Emily Gravett, anche il divertimento di poter giocare,mentre si sfoglia il testo, è il massimo. Devo innanzitutto dire che con questo volume vi troverete fra le mani (a me la cosa ha deliziato) delle pagine un po’ rosicchiate sui bordi. Infatti le paure di cui stiamo parlando sono quelle di topino (che, si sa, come tutti i suoi simili, è piuttosto goloso di carta). D’altronde anche in copertina c’è un buchetto attraverso il quale spunta il suo faccino (terrorizzato da un minuscolo ragnetto nella pagina accanto). Di certo questo topino ha un sacco di paure, quindi non appena si scopre di condividerne qualcuna (mai sobbalzato per rumori forti e improvvisi? Mai stati terrorizzati dai mostri sotto il letto?) tutto quel che bisogna fare è disegnare o scrivere la propria nello spazio vuoto sotto le illustrazioni. Ma oltre ai disegni, ci sono dei fantastici inserti incollati nelle pagine, come una vera mappa (rosicchiata) dell’isola della paura e vari ritagli della gazzetta del contadino, che riporta le notizie ad esempio della terribile signora Caciottella che si diverte a fare collezione…di code tagliate. Dura vita da topini! Emily Gravett Il grande libro delle paure Valentina ed. 12 euro Il grande libro delle paure, di Emily Gravett

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.