Il più grande calciatore di tutti i tempi, di Germano Zullo

“Se il possesso di palla di Wamai ha qualcosa di magico, come definire la precisione dei suoi passaggi e dei suoi riti? Incredibile? Prodigiosa? Fenomenale? (…) A volte penso che sarebbe capace perfino di segnare un gol dall’altra parte dell’oceano” Saranno capitati anche a voi dei giorni che te ne vai e non sai neanche dove, magari nella solita stradina chiusa che non porta da nessuna parte e che speri non conosca nessuno, a parte te. Capita anche al giovane protagonista de “Il più grande calciatore di tutti i tempi”. “Me ne vado il tempo che se ne va la verifica di matematica. Me ne vado il tempo che se ne va la mattinata. Me ne vado il tempo che se ne va la giornata. Me ne vado”. Ed è normale, quando i tuoi sogni sembrano non realizzarsi mai e vedi tua madre una volta al mese, da quando si è messa con quello lì. Certo, “quello lì” è molto più importante, molto migliore di tuo padre, con cui dividi la vita, e che ormai si è rassegnato …

Vedi il seguito qui:
Il più grande calciatore di tutti i tempi, di Germano Zullo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Retype the CAPTCHA code from the image
Change the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code