Il primo giorno, di Rhiannon Frater. Zombie apocalypse al femminile

Il primo giorno , dell’americana Rhiannon Frater , è il primo volume della trilogia horror a base di zombie vista da un’ originale prospettiva femminile . Vincitrice, due volte, del Dead Letter Award e recentemente acquisita da Tor Books per il rilancio domestico e internazionale, la serie arriva in Italia grazie alla collana Odissea Zombie di Delos Books, avviata dal romanzo Rot & Ruin , di Jonathan Maberry, recentemente inserito tra i 10 migliori romanzi horror del 2010 dall’American Library Association. Il primo giorno , romanzo molto apprezzato dai lettori americani – la cui nascita si deve all’attrazione della Frater bambina per gli zombie dei film di George A. Romero ( La notte dei morti viventi , Zombi …) – racconta la storia, ambientata in Texas, di Katie e Jenni durante il primo periodo di un’apocalisse zombie. Seguiamo la sinossi americana: «La mattina in cui il mondo finisce, Katie si sta preparando per il tribunale e la casalinga Jenni si prende cura della famiglia. Meno di due ore dopo stanno entrambe fuggendo per salvare le loro vite da un’orda di zombie » . Non senza che la povera Jenni abbia visto il marito mangiare il figlioletto… «Costrette insieme dalle circostanze, le due donne diventano potenti zombie-killers e cominciano a falciare tutti i non morti che si frappongo tra loro e il campeggio infetto del figliastro di Jenni» . Sconvolte dal cambiamento drastico e repentino del mondo , Katie e Jenni, sul loro cammino, incontrano persone di ogni tipo, molte ancora convinte che il governo possa sistemare ogni…

Vedi oltre qui:
Il primo giorno, di Rhiannon Frater. Zombie apocalypse al femminile

One Response to Il primo giorno, di Rhiannon Frater. Zombie apocalypse al femminile

  1. LadyAileen ha detto:

    Il primo giorno è il primo volume di una trilogia horror che narra di come improvvisamente in una parte imprecisata del Texas la popolazione cominci a trasformarsi in Zombie, il tutto raccontato attraverso gli occhi di due donne (la vera novità di questa serie) sconosciute ma che diventeranno presto amiche e cacciatrici di Zombie.
    Due protagoniste molto diverse tra loro: Katie è una donna caratterialmente forte (il passato che ha vissuto l’ha resa tale) mentre Jenni è sempre stata insicura e fragile infatti cerca qualcuno che la protegga (anche lei non ha avuto vita facile) a volte è un po’ troppo possessiva e per certi suoi comportamenti si potrebbe anche dubitare della sua sanità mentale.
    Gli Zombie sono spaventosi proprio come siamo abituati ad immaginarli ma hanno anche caratteristiche che non ti aspetteresti.
    L’autrice riesce a catturare perfettamente sentimenti come l’angoscia, lo scetticismo e il terrore nei vari personaggi presenti.
    Non mancano risvolti romantici ma restano un aspetto marginale rispetto alla lotta contro gli zombie.
    Un romanzo pieno d’azione e suspanse, buon ritmo e il finale, anche se non lascia l’amaro in bocca, presenta comunque aspetti ancora tutti da scoprire (per esempio l’origine di questa epidemia).
    Sconsigliato se siete facilmente impressionabili perché ci sono numerose scene truculente ma consigliato agli appassionati di horror.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Retype the CAPTCHA code from the image
Change the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code