Il respiro del buio, il nuovo libro di Nicolaj Lilin, lo scrittore amato da Saviano

In uscita il nuovo romanzo di Nicolai Lilin, scrittore siberiano schizzato in cima alla classifica dei best seller italiani grazie a una belliima recensione, a suo tempo, di Roberto Saviano. Mentre in Educazione siberiana Lilin era in qualche modo un romanzo di formazione, con al centro la vita di un adolescente Urka (popolo siberiano) nel Respiro del buio c’è, stando alla anticipazioni, la cronaca di una disillusione. Il protagonista, finito il servizio militare ceceno, torna in patria in treno, con un paio di occhi diversi. Niente è uguale a Bender, perchè lui stesso è cambiato. E la fuga da un passato che vuole dimenticare, in un privato “dopoguerra” di solitudine e nuove ansie, è quasi impossibile. Queste brevi notazioni vi ricordano un po’ l’atmosfera de La tregua di Levi? Nicolai ha una reazione di rifiuto totale per tutto ciò che lo circonda, tutto gli sembra falso, e non riesce a dimenticare atrocità commesse e subite. Per tentare di farlo, decide di tornare alle radici siberiane. Ma l’idillio dura poco: un nuovo incarico in una ditta di sicurezza a San Pietroburgo rompe l’idillio. Il

Leggi oltre nell’articolo originale:
Il respiro del buio, il nuovo libro di Nicolaj Lilin, lo scrittore amato da Saviano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Retype the CAPTCHA code from the image
Change the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code