Io non sono come voi, un thriller di Italo Bonera

Una storia di ingiustizie, di soprusi e di corruzione è al centro del nuovo thriller di Italo Bonera dal titolo Io non sono come voi , in libreria per Gargoyle. Il romanzo di Bonera cattura fin da subito l’attenzione per via di un inizio scoppiettante: a parlare, infatti, è il protagonista della storia che però si trova in uno stato vegetativo e ci racconta come è finito in quella situazione. Non solo: è uno stato vegetativo autoindotto ed è solo un astutissimo escamotage per poter fuggire dalla prigionia in cui il nostro si trova. L’autore ha affermato che lo spunto per questa situazione gli è venuto da un fatto di cronaca: Venerdì 14 agosto 2007. Un fatto di cronaca. L’evasione rocambolesca di un ergastolano che si fingeva in stato vegetativo. Di sera, aletto, guardando il soffitto, ho immaginato la situazione come se fossi io, quell’ergastolano assassino. Ho accesso il portatile, ho scritto una parola: “Vegeto”. Da qui, la prima stesura del primo capitolo. Il nostro, quindi, riesce a liberarsi e Italo Bonera con sapienza narrativa ci porta indietro nel tempo (e, in ogni caso, nel futuro per noi, visto che il thriller prende le mosse dal 2056) e ci racconta quanto successo. Bonera costruisce un credibile mondo futuro grazie a tutta una serie di elementi che noi possiamo riconoscere (quindi non c’è bisogno di prolisse didascalie esplicative) e che comunque non esistono al giorno d’oggi: dal multi comunicatore ai tablet pieghevoli, per fare un esempio, da emittenti televisive all news solo in 3D a trasporti ferroviari superveloci (ecco, qui magari Bonera ha peccato un po’ troppo di ottimismo!). Anche se c’è sempre chi, in ogni caso, preferisce il cartaceo, come l’avvocatessa che difende il nostro protagonista. Io non sono come voi tocca un nervo scoperto della nostra società: la corruzione a tutti i livelli. Proiettando la storia nel futuro, l’autore …

Segui questo link:
Io non sono come voi, un thriller di Italo Bonera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.