Le avventuriere della scrittura in mostra alla BNE di Madrid

Alla Biblioteca Nacional de España (in breve BNE), situata in quel di Madrid c’è una mostra che rintraccia il percorso di alcune letterate dimenticate. Perché, non dimenticatelo, “Le donne che scrivono sono pericolose”, c’è chi lo pensa ancora e chi lo ha sempre pensato e in fondo si tratta ancora oggi di un discorso terribilmente attuale intorno al quale la BNE (guidata dalla signora Glòria Pérez-Salmerón ) e che abbiamo già avuto occasione di citare a più riprese per i suoi 300 anni d’età , ha deciso di costruire una vera e propria esposizione dal fascinoso titolo “El despertar de la escritura femenina en lengua castellana” (in italiano “Il risveglio della scrittura femminile in lingua castigliana”), aperta al pubblico fino al 21 aprile 2013 nella Sala delle Muse. Una quarantina di libri selezionati dalla curatrice Clara Janés che, neanche a dirlo, è una donna (non come avviene in certe campagne farlocche che inneggiano al gentil sesso per poi essere firmate da uomini e ribadire una disparità ben lontana dall’essere colmattata) e che per di più di mestiere fa anche la poetessa, come alcune delle autrici messe in luce dalla mostra che scava in una realtà quasi dimenticata e assolutamente da riscoprire. Il genere preferito della maggior parte di loro

Vedi il contenuto originale:
Le avventuriere della scrittura in mostra alla BNE di Madrid

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Retype the CAPTCHA code from the image
Change the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code