Le Città Invisibili di Calvino prendono vita con Colleen Corradi Brannigan

Un viaggio letterario ed artistico alla scoperta delle misteriose città invisibili descritte da Calvino e illustrate da Colleen Corradi Brannigan. La cornice narrativa “Le città invisibili” sono, a mio modesto parere, uno dei più enigmatici testi della letteratura italiana del ‘900. Costruita a mo’ di pellegrinaggio immaginario, la scoperta progressiva di questi agglomerati si riconduce a Marco Polo , intento a rapportare le osservazioni dei suoi viaggi ad un Kubilai Khan stupito ed incantato di riscoprire, attraverso i racconti dell’esploratore italiano, angoli di un impero talmente vasto da rasentare l’inverosimile. Un mondo di che prende forma nelle parole di un Italo Calvino capace di costruire spessori tangibili e sensazioni impensate, restituendo attraverso la finzione del rapporto al suo illustre committente, suggestioni fisiche sperimentabili dal lettore a fior di pelle. Non solo semplici descrizioni geografiche dunque, ma autentiche mappe essenziali delle città, capaci di instillare una più profonda conoscenza dell’impero attraverso particolari capaci di trasmetterne l’essenza, per raggiungere un significato universale. L’introduzione di Calvino Si tratta del testo in…

Oltre qui:
Le Città Invisibili di Calvino prendono vita con Colleen Corradi Brannigan

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Retype the CAPTCHA code from the image
Change the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code