Le ricette di Nefertiti, di Bruno Gambarotta

Una lettura veramente godibile quella dell’ultimo romanzo di Bruno Gambarotta dal titolo Le ricette di Nefertiti (Garzanti). Una lettura piacevole sia perché scritta molto bene da Gambarotta, con uno stile semplice e accattivante e con un linguaggio fluido, sia perché l’autore, nel raccontare le vicissitudini di alcuni papiri, prende bonariamente in giro l’attuale società e cultura italiana. Bruno Gambarotta, in fin dei conti, con la scusa dell’Egitto, delinea uno spaccato di un certo tipo di cultura di oggi. La storia è ambientata a Torino dove un egittologo del Museo Egizio, nel catalogare una donazione ritenuta senza valore, scopre dodici papiri che sarebbero nientepopodimeno che il ricettario di Nefertiti. Ma, per una sorta di vendetta della moglie dell’egittologo, questi papiri vanno a finire in regalo a dodici donne della Torino bene. Il libro, quindi, narra le avventure del professor Paolo Maria Barbarasa (l’egittologo, appunto) che cerca di recuperare i dodici preziosi reperti. Il romanzo è pieno di allusioni alla società contemporanea, con la divertente messa…

Fonte originale:
Le ricette di Nefertiti, di Bruno Gambarotta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.