L’enigma Botticelli di Cinzia Giorgio, un’avventura a tema artistico

Uno sfondo, uno stendardo realizzato da un grande maestro del passato e un traffico internazionale gestito da individui privi di scrupoli. L’enigma Botticelli di Cinzia Giorgio è un thriller che affonda nella storia dell’arte e procede di mistero in mistero in un incredibile susseguirsi di intrecci, malintesi e scoperte che girano intorno a opere preziosissime e personaggi piuttosto ambigui. Il tutto sotto l’occhio languido e vigile di Simonetta Cattaneo Vespucci, definita “la sans par” (l’incomparabile) una delle più belle madonne della Firenze del XV° secolo raffigurata nelle vesti di Pallade Atena sullo stendardo dipinto da Botticelli, portato da Giuliano de’ Medici nella famosa giostra di piazza Santa Croce, perduto nei meandri delle successioni e della storia, per riaffiorare molti secoli dopo. L’esperta greco-veneziana Sofia Anastopoulos si ritroverà casualmente ad indagare insieme ad Adrian Seward, curator del Metropolitan di New York, in un susseguirsi di rimbalzi che oscillano continuamente tra Roma e la Serenissima, il capoluogo toscano della fine del 1400 e le strade della capitale, tra virtuosi e giovani artisti dalle dubbie origini e un pensionato per studenti di via di Ripetta dove si è consumato un orribile delitto ai danni della proprietaria Erminia Schiavone. Seguendo il motto di Orazio “est modus in rebus” , inciso…

Link:
L’enigma Botticelli di Cinzia Giorgio, un’avventura a tema artistico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.