L’enigma delle anime gemelle di Lucia Gilli

Una sceneggiatura bluastra da leggere ed immaginare. “L’enigma delle anime gemelle” di Lucia Gilli ha una forma poco classica, o almeno poco ortodossa rispetto ai tanti libri che ci si può trovare di fronte. E ciò non soltanto perché la storia che vi è contenuta si presenta secondo le caratteristiche tipiche delle sceneggiature cinematografiche, ma anche perché i personaggi si delineano attraverso pochi particolari che sembrano diretti a colpire lo sguardo più che l’immaginazione. Superando un forte rischio di iniziale frustrazione ci si ritrova a seguire personaggi costantemente in bilico tra realtà e fantasia, collocati in un mondo che vive nel gioco sottile della rappresentazione. Ci vuole un pizzico di coraggio a lanciarsi nella lettura di una sceneggiatura che si presenta come testo letterario. Quel tanto di volontà di affidarsi che molto spesso i lettori, il …

Vedi oltre qui:
L’enigma delle anime gemelle di Lucia Gilli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.