Libri d’artista nella poesia di Chantal Aubin

L’universo dei libri è una continua fonte di meraviglia e di apprendimento palpitante, ma le suggestioni estetiche ed artistiche non mancano di certo. Tra gli spazi delle parole, nei meandri delle biblioteche, negli angoli delle librerie e dei caffé letterari, e spesso ancora più semplicemente nei tratti assorti di un ragazzo seduto di fronte in metropolitana, sopravvivono nella carta ed oltre, luoghi di libertà sottratti al consueto svolgersi degli eventi. E’ proprio in queste innumerevoli direttrici sensoriali che si aprono spazi ibridi, pronti ad accogliere mescolanze di varie arti. Ciò che accade nelle creazioni di Chantal Aubin , artista che si definisce in due parole: peintre et écrivain , pur essendo in realtà molto di più. Le sue avventure ai limiti della poesia, i suoi libri in cartoncino, con chiusure preziose, fili colorati ed intagli fantastici, sono intrisi di magia e si lasciano osservare fino al 24 novembre, in un’apposita mostra

Vedi il seguito qui:
Libri d’artista nella poesia di Chantal Aubin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *