Libri in Parlamento: il Programma di Governo costruito dai lettori che chiedono un serio impegno per la cultura

Ve ne avevamo parlato invitandovi a “gettare un’occhiata’ all’interessante iniziativa. Ci siamo stati dietro per seguirne l’evoluzione e oggi, secondo giorno delle elezioni politiche 2013 , siamo lieti di presentarvi anche i risultati, che andranno a formare un singolare Programma di Governo da presentare al prossimo Premier per tenere alta la sua attenzione nei confronti della cultura. A fornire i materiali e le idee per il testo sono stati proprio i lettori, invitati a condividere via social le frasi dei libri da indirizzare alla classe politica nostrana per farla riflettere sula sua incidenza sull’avvenire del paese e invitarla a ideare e sostenere energiche azioni di protezione dell’importante patrimonio letterario italiano. Dai grandi classici ai tomi personalissimi, i tanti “Book Premier” partecipanti hanno fornito elementi provenienti da pensatori, letterati, giuristi e scrittori, mattoncini che hanno costituito la struttura a mosaico di un grande progetto, del quale ci piacerebbe tanto registrare, e a breve, i benefici effetti. Da Platone a Sciascia, da Calamandrei a Coelho, sono stati diversi gli intellettuali e gli scrittori che i Book Premier hanno segnalato con il loro aforisma. C’e’ chi ha segnalato un passo del celebre “I promessi Sposi” di Alessandro Manzoni (”Si dovrebbe pensare piu’ a far del bene che a star bene e cosi’ si …

Vai qui e leggi tutto:
Libri in Parlamento: il Programma di Governo costruito dai lettori che chiedono un serio impegno per la cultura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Retype the CAPTCHA code from the image
Change the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code