L’ultimo amore di Kafka narrato da Michael Kumpfmüller

C’è una tendenza piuttosto diffusa a considerare Franz Kafka come un autore indubbiamente profondo, ma fondamentalmente triste. E se si trattò indubbiamente di una mente tormentata, ciò non toglie che ebbe scorci di sereno che lo portarono “alla soglia della felicità”, come lasciano intravedere alcuni scorci delle “Lettere a Milena” . Momenti intensi che lo accompagnarono in realtà fino alla morte, in quell’ultimo periodo trascorso a fianco della giovane Dora, descritti dallo scrittore tedesco Michael Kumpfmüller , in “Die Herrlichkeit des Lebens”, lo splendore della vita. Un testo che porta indietro le lancette dell’orologio della storia fino all’estate del 1923, quando Franz, in vacanza a Müritz, piccola stazione balneare sulle rive del Baltico con la sorella Elli e con i nipoti, incontrerà l’ultima donna della sua vita. Dora ha solo venticinque anni, lui quindici di più, in gran parte consumati dalla tisi, lei sarà il suo fedele alleato di nell’ultimo anno della sua vita. Combatteranno fianco a fianco l’avanzare imperterrito del male fisico e morale e in una Berlino nella quale serpeggia il delirio antisemita, sogneranno insieme la Palestina. Dora è seduta al tavolo della cucina, intenta a pulire alcuni pesci per la cena. Ecco due giorni che pensa a lui ed è improvvisamente è lì, naturalmente è Tile che ce l’ha portato, solo, senza la donna della spiaggia. Si tiene sulla cornice della porta e scruta, prima i pesci e poi le mani di Dora, con un occhio leggermente critico le sembra, ma è senza dubbio l’uomo della spiaggia. Lei è così sorpresa che non riesce a sentire bene quello che dice, qualcosa a proposito delle sue mani, delle mani così dolci, che devono eseguire un compito tanto insanguinato. Traduzione libera realizzata a partire da un estratto della pagina 2 del testo al link: books.google.fr Nell’immagine collage della copertina del libro e di…

Fonte originale:
L’ultimo amore di Kafka narrato da Michael Kumpfmüller

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Retype the CAPTCHA code from the image
Change the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code
 

L’ultimo amore di Kafka narrato da Michael Kumpfmüller

C’è una tendenza piuttosto diffusa a considerare Franz Kafka come un autore indubbiamente profondo, ma fondamentalmente triste. E se si trattò indubbiamente di una mente tormentata, ciò non toglie che ebbe scorci di sereno che lo portarono “alla soglia della felicità”, come lasciano intravedere alcuni scorci delle “Lettere a Milena” . Momenti intensi che lo accompagnarono in realtà fino alla morte, in quell’ultimo periodo trascorso a fianco della giovane Dora, descritti dallo scrittore tedesco Michael Kumpfmüller , in “Die Herrlichkeit des Lebens”, lo splendore della vita. Un testo che porta indietro le lancette dell’orologio della storia fino all’estate del 1923, quando Franz, in vacanza a Müritz, piccola stazione balneare sulle rive del Baltico con la sorella Elli e con i nipoti, incontrerà l’ultima donna della sua vita. Dora ha solo venticinque anni, lui quindici di più, in gran parte consumati dalla tisi, lei sarà il suo fedele alleato di nell’ultimo anno della sua vita. Combatteranno fianco a fianco l’avanzare imperterrito del male fisico e morale e in una Berlino nella quale serpeggia il delirio antisemita, sogneranno insieme la Palestina. Dora è seduta al tavolo della cucina, intenta a pulire alcuni pesci per la cena. Ecco due giorni che pensa a lui ed è improvvisamente è lì, naturalmente è Tile che ce l’ha portato, solo, senza la donna della spiaggia. Si tiene sulla cornice della porta e scruta, prima i pesci e poi le mani di Dora, con un occhio leggermente critico le sembra, ma è senza dubbio l’uomo della spiaggia. Lei è così sorpresa che non riesce a sentire bene quello che dice, qualcosa a proposito delle sue mani, delle mani così dolci, che devono eseguire un compito tanto insanguinato. Traduzione libera realizzata a partire da un estratto della pagina 2 del testo al link: books.google.fr Nell’immagine collage della copertina del libro e di un ritratto fotografico di Dora Diamant. Via | lemonde.fr/livres L'ultimo amore di Kafka narrato da Michael Kumpfmüller

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Retype the CAPTCHA code from the image
Change the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code