McAllen Public Library: da Walmart abbandonato a più grande biblioteca d’America

Un bel salto, non c’é che dire, quello dell’attuale McAllen Public Library , ospitata negli spazi di un ex-Walmart abbandonato nella località di McAllen, in Texas , e poi trasformato in un biblioteca che, con i suoi a 124,500 square-foot (una superficie equiparabile a più di due campi di calcio) rappresenta la più ampia del suo genere degli interi USA. All’origine della conservazione della struttura, aperta dopo la ristrutturazione nel dicembre 2011 , la consapevolezza degli onerosi costi di demolizione e anche quella di avere a che fare con un vasto spazio bianco, da poter riempire di libri, cercando di adattarne le potenzialità alla nuova destinazione. Per riuscire nella sfida i designer Meyer, Scherer, & Rockcastle , hanno pensato bene di spogliare l’interno con tinte neutre, per poi equipaggiarlo con elementi architettonici tesi a trasmettere leggerezza, come pareti trasparenti, divisioni sottili, decorazioni moderne ispirate a trame vegetali e animali locali che, uniti ad un sapiente uso del colore, hanno dato vita ad una specie di cittadella del libro con tanto di lounge-bambini isolato acusticamente, 16 public meeting spaces, 14 public study rooms, una galleria d’arte, una caffetteria e una boutique di libri usati. Per orientarsi negli spazi è sufficiente seguire due direttrici , la principale, delineata da un soffitto in legno fantasia che corre la lunghezza dell’edificio, e la secondaria dipinta in arancione che interseca perpendicolarmente il primo asse portando verso gli ambienti di servizio. Una trasformazione importante che lascia solo intuire l’aspetto precedente dei luoghi, consentendo ai fruitori di abbandonarsi

Leggi il seguito:
McAllen Public Library: da Walmart abbandonato a più grande biblioteca d’America

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.