Memoria, di Leonardo Patrignani. Secondo volume per la Multiversum Saga

Memoria , di Leonardo Patrignani , è il secondo volume della trilogia fanta-romance per ragazzi e adolescenti Multiversum e il seguito del libro che dà il nome alla saga, romanzo d’esordio dell’autore. L’asteroide aveva cancellato la vita sulla Terra, questo lo ricordavano bene. In ogni possibile dimensione parallela, in ogni angolo del Multiverso . Ma loro lo sapevano, forse lo avevano sempre saputo: la nostra mente è la chiave. Nell’istante in cui l’Apocalisse aveva decretato la fine della corsa, i loro occhi si erano spenti. Come quelli di qualsiasi altro abitante del pianeta. Ma gli occhi del corpo non sono le uniche finestre aperte sulla realtà. […] Alex e Jenny non sapevano dire dove si trovassero . Erano salvi, ma allo stesso tempo erano morti. Per quel che ne sapevano, stavano vagando in un luogo di ricordi, prigionieri di un frammento mentale, di un’eco della catastrofe, mentre il mondo vero era un deserto di cenere. E allora, in realtà, qual era il mondo vero? E chi erano loro? Cosa era sopravvissuto e cosa terminato per sempre? La carrozzella di Marco era spuntata solo pochi secondi prima dal fondo della strada. Lui si era avvicinato, e di fronte agli occhi increduli di Alex e Jenny aveva pronunciato una semplice frase e riaperto la partita. “Forza, ragazzi. Usciamo da questa gabbia”.» ( * ) Così il prologo. Chissà, però, fuori da quella gabbia cosa c’è, cos’è rimasto. Pare qualcosa di più di un semplice luogo mentale, di un luogo in cui i nostri protagonisti – i fidanzatini che “abitavano” realtà parallele diverse, Jenny e Alex, e l’amico Marco – possono vivere solo all’interno di ciò che ricordano… Sembra, infatti, che qualche mondo fisico , tra tutti quelli andati distrutti da un’immane apocalisse, sia sopravvissuto. E dopo…

Vedi articolo originale:
Memoria, di Leonardo Patrignani. Secondo volume per la Multiversum Saga

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Retype the CAPTCHA code from the image
Change the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code
 

Memoria, di Leonardo Patrignani. Secondo volume per la Multiversum Saga

Memoria , di Leonardo Patrignani , è il secondo volume della trilogia fanta-romance per ragazzi e adolescenti Multiversum e il seguito del libro che dà il nome alla saga, romanzo d’esordio dell’autore. L’asteroide aveva cancellato la vita sulla Terra, questo lo ricordavano bene. In ogni possibile dimensione parallela, in ogni angolo del Multiverso . Ma loro lo sapevano, forse lo avevano sempre saputo: la nostra mente è la chiave. Nell’istante in cui l’Apocalisse aveva decretato la fine della corsa, i loro occhi si erano spenti. Come quelli di qualsiasi altro abitante del pianeta. Ma gli occhi del corpo non sono le uniche finestre aperte sulla realtà. […] Alex e Jenny non sapevano dire dove si trovassero . Erano salvi, ma allo stesso tempo erano morti. Per quel che ne sapevano, stavano vagando in un luogo di ricordi, prigionieri di un frammento mentale, di un’eco della catastrofe, mentre il mondo vero era un deserto di cenere. E allora, in realtà, qual era il mondo vero? E chi erano loro? Cosa era sopravvissuto e cosa terminato per sempre? La carrozzella di Marco era spuntata solo pochi secondi prima dal fondo della strada. Lui si era avvicinato, e di fronte agli occhi increduli di Alex e Jenny aveva pronunciato una semplice frase e riaperto la partita. “Forza, ragazzi. Usciamo da questa gabbia”.» ( * ) Così il prologo. Chissà, però, fuori da quella gabbia cosa c’è, cos’è rimasto. Pare qualcosa di più di un semplice luogo mentale, di un luogo in cui i nostri protagonisti – i fidanzatini che “abitavano” realtà parallele diverse, Jenny e Alex, e l’amico Marco – possono vivere solo all’interno di ciò che ricordano… Sembra, infatti, che qualche mondo fisico , tra tutti quelli andati distrutti da un’immane apocalisse, sia sopravvissuto. E dopo…

Vedi articolo originale:
Memoria, di Leonardo Patrignani. Secondo volume per la Multiversum Saga

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Retype the CAPTCHA code from the image
Change the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code