NaNoWriMo: 3 miliardi di parole e 30 trucchi per scriverle

Finito da nemmeno 48 ore il NaNoWriMo, acronimo impronunciabile che sta per National Novel Writing Month, il mese della scrittura compulsiva negli States, restano sul campo le parole di questa immensa galassia di battaglie, di sfide personali contro la propria pigrizia nello scrivere. Quest’anno le parole scritte dai battaglieri partecipanti alla manifestazione sono state ben 3.073.176.540, un numero impressionante, che batte di 273 milioni il record dell’anno scorso. Ma dove vanno a finire tutte queste parole? In realtà, a parte coloro che le hanno messe insieme nessun’altro avrà il piacere di leggerle, non è quello lo scopo del NaNoWriMo. Chissà se però, entro questo calderone di parole ci sarà almeno un libro decente, per non dire un capolavoro. Di sicuro c’è forse una cosa, però. Per una specie di paradosso matematico delle probabilità, non solo è possibile ma è anche praticamente certo che usando un certo numero di quest tre miliardi di parole, si possa comporre qualsiasi capolavoro della letteratura mondiale. In ogni caso, a parte queste magre consolazioni statistiche, credo che l’unica cosa interessante che sia emersa da questo mese di scrittura compulsiva sia la lista di tips pubblicata

Continua qui:
NaNoWriMo: 3 miliardi di parole e 30 trucchi per scriverle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.