Philip Roth si confessa a Le Monde: "non voglio più esser schiavo della letteratura"

L’annuncio shock ve lo avevamo già fatto presente a metà novembre, quando la sua decisione di “smettere di scrivere” , comunicata in primis a Nelly Kapriélian, una giovane giornalista della rivista francese Les Inrockuptibles , aveva fatto scorrere oceani d’inchiostro, velati da poco sottili sospetti di operazioni per il rilancio editoriale di una produzione già abbastanza nota. A poca distanza dalla polemica sulla correzione della sua pagina Wikipedia , i colleghi di Le Monde sono ritornati ad interrogare lo scrittore a New York. Ne è venuta fuori un’intervista approfondita e ricca di spunti, nella quale Roth non si dichiara assolutamente pentito e, “in giorni di gran rifiuti”, difende con sicurezza le ragioni del suo ritiro senza esitare ad annunciare provocatoriamente: “non voglio più esser schiavo della letteratura!” . Dalle sue risposte mai elusive, sembra che Roth si stia ormai dedicando con grande impegno alla preparazione dei materiali per la sua biografia , …

Altro:
Philip Roth si confessa a Le Monde: "non voglio più esser schiavo della letteratura"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Retype the CAPTCHA code from the image
Change the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code