Piu libri più liberi, fra sconti e gadget contro la crisi dell’editoria

Di carta o in ebook, il futuro del libro ci riguarda tutti, ed è bene continuare a parlarne. Perché un libro non è solo un libro. Ma un modo per spingere l’opinione pubblica ad affrontare una delicata questione politica, a volte. Un libro, in fondo, può incidere anche sui gusti del nostro palato, aprendoci alla conoscenza di sapori che non sospettavamo. E leggere mantiene giovane (e molto spesso più ottimista) il nostro cervello così come può diventare anche uno strumento per affrontare meglio le malattie. Un pensiero che ti viene da fare visitando la nuova edizione della Fiera della piccola e media editoria a Roma, Più libri più liberi , e la varietà di incontri che ti viene proposta in una girandola di appuntamenti. Il libro può essere punto di partenza per salpare un po’ ovunque, insomma. E allora perchè il settore è in crisi, gli italiani leggono poco, le librerie (alcune anche storiche) continuano a chiudere e le biblioteche ottengono sempre meno fondi dalle istituzioni? Dare una risposta a tutto questo è difficile. “ Come ogni anno ci si aspetta sempre il peggio – dicono con ironia dallo stand di Lavieri edizioni , un punto di riferimento per la…

Estratto da:
Piu libri più liberi, fra sconti e gadget contro la crisi dell’editoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.