Richard Matheson, tra i più grandi scrittori del secolo, è morto

Questo giorno quando ha avuto luce la mamma mi ha chiamato un obbrobrio. Sei un obbrobrio, ha detto. Ho visto la rabbia che stava dentro i suoi occhi. Sapere cos’è un obbrobrio, chissà. Inizia così Nato d’uomo e di donna , il primo racconto di Richard Matheson pubblicato nel 1950 su The Magazine of Fantasy and Science Fiction . Il racconto è il “diario” di un bambino, un “mostro” che vive rinchiuso in cantina, spesso incatenato al letto. Se iniziate a leggerlo non potrete più smettere la lettura. Ricordiamo così Richard Matheson, il suo autore, morto nei giorni scorsi a 87 anni . Era considerato uno dei più grandi scrittori del ventesimo secolo e a lui sono debitori autori del calibro di Stephen King (che di lui ha detto: “Penso che Richard Matheson sia fantastico. Quando è al meglio, non c’è nessuno che stia al suo livello. Alcune delle sue storie sono diventate dei classici”) e registi come Spielberg. Matheson – che in Italia è stato pubblicato da vari editori, tra cui Mondadori, Fanucci e Longanesi – era un autore di fantascienza ma anche di gialli e storie con i vampiri: suo, per esempio, è Io sono leggenda che nel coro degli anni ha avuto diversi adattamenti cinematografici. Lo stesso Rchard Matheson lavorava anche per le sceneggiature …

Leggi e segui:
Richard Matheson, tra i più grandi scrittori del secolo, è morto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.