Riflessioni di fine d’anno sui libri: realtà e sogni

Come riflessione di fine anno sui libri, sono andato a rileggermi un’intervista di Marcello Baraghini, fondatore di Stampa Alternativa , pubblicata su Leggere:Tutti (rivista che non mi fa impazzire, a essere sincero…) in cui l’inventore della celeberrima collana Millelire parla, tra l’altro, della situazione attuale dei libri in Italia ed espone alcuni suoi sogni. Per Baraghini – come per molti di noi, immagino – l’importanza del libro è nel suo contenuto, e non negli aspetti esteriori, nati solo per sottostare ad una logica di marketing e di “sconfitta” del nemico (commercialmente parlando) e non per promuovere cultura: Mentre un cibo non di qualità non procura inquinamento alla vita dei lettori, inquinare con cattivi libri, con libri spazzatura, significa inquinare l’intelligenza dei lettori […] Per ritrovare un giusto equilibrio bisogna capire che non sono importanti le copertine sbrilluccicanti o altri abbellimenti estetici. In questo modo si può scarnificare anche il prezzo e proporre quella qualità che è la vera sfida che dovrebbe caratterizzare ogni editore, piccolo o grande. Quando dico qualità dico recupero di testi fondamentali, mai tradotti prima o mal tradotti per offendere il lettore. Dopo aver stigmatizzato i bestseller (“L’onda dei grandi besteller sta togliendo sempre più spazio all’editoria di qualità”) – stigma con cui sono pienamente d’accordo, perché, personalmente, non ne posso più di tutte queste eccelse novità sbandierate ai quattro venti, con scrittori e scrittrici che vengono presentati come il nuovo che sempre avanza (e mai arriva!) – Baraghini racconta del suo sogno, che è quello di far sorgere una rete di complicità tra i lettori in modo che il libro passi direttamente dall’autore al lettore, senza mille intermediari che fanno solo lievitare i prezzi. Si tratta di un suicidio dal punto di professionale, ma l’ eretico Baraghini…

Segui il post originale:
Riflessioni di fine d’anno sui libri: realtà e sogni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.