Ritratto di gruppo con assenza, di Luis Sepúlveda. Un altro punto di vista

È l’amore – per il suo popolo, per la cultura, per i libri, per chi soffre, per gli animali, per l’umanità, per… – che si respira nel leggere l’ultimo libro di Luis Sepúlveda dal titolo Ritratto di gruppo con assenza , edito in questi giorni da Guanda. Ventiquattro racconti, più il primo che dà il titolo alla raccolta, compongono questo libro – di cui su Booksblog vi abbiamo già parlato – permettono di apprezzare il gusto per le storie (perché, come scrive Sepúlveda, “a tutti piace raccontare storie”) e, soprattutto, hanno il pregio di aiutare a riflettere. Non è detto, infatti, che tutti i libri (e gli autori) sappiano parlare al cuore del lettore e fargli guardare la realtà in un modo diverso. Spesso ci troviamo dinanzi a testi che sono puro esercizio di stile, ad altri che sono insignificanti e altri ancora semplicemente banali o brutti. Ritratto di gruppo con assenza , invece, riscalda il cuore e proprio quell’ assenza , annunciata fin da subito, è compagna di tutta la lettura e non si può fare a meno di tornare con la mente all’assente e al perché non ci sia più. La lettura, quindi, si carica di nuovo significato a seconda di chi legge: ed è forse questo uno dei pregi maggiori di questa raccolta. Dicevamo dell’amore per la cultura e per i libri. Uno degli squarci più belli, a mio vedere, è costituito dall’aneddoto Libri : Apro la porta e vedo un ragazzo […]. Subito spiega che non vuole né soldi né cibo, ma libri, perché nel suo quartiere stanno creando una biblioteca […]. Con lui se ne vanno L’armata a cavallo di Isaak Babel’, un romanzo di Andrea Camilleri, Il ladro di merendine, un altro di Alfonso Mateo-Sagasta, Ladri di inchiostro, e un paio di libri miei. Lo guardo allontanarsi sicuro e deciso. […] “Ma… stai piangendo?” domanda la mia compagna. “Certo, piango perché non …

Vedi oltre qui:
Ritratto di gruppo con assenza, di Luis Sepúlveda. Un altro punto di vista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.