Salone del Libro di Parigi, dulcis in fundo!

Lunedì 25 marzo. Ore 16.00 Il Salon du Livre 2013 per noi termina qui, anche se i battenti si chiuderanno ufficialmente al pubblico solo alle 19.00. Gli ultimi quattro giorni passati ad esplorare gli angoletti di quest’iniziativa ci hanno lasciato sulla pelle una bella sensazione di internazionalità. In un padiglione riempito di visitatori, editori, scrittori, fotografi e giornalisti di tutte le nazionalità, passeggiare tra gli stand è stato come intraprendere un viaggio che ci ha portato alla scoperta dei gioielli letterari e del fervore culturale delle varie regioni della Francia, territori d’oltremare ed ex-colonie comprese, ma soprattutto di molte nazioni emergenti nel campo dell’editoria, in un meltin pot di voci e di parole che difficilmente dimenticheremo. Tra domande attuali legate al futuro della lettura, e interrogativi che gli stessi scrittori si pongono, ci siamo divertiti a presentarvi le due aree che arricchivano con la loro presenza questo salone (rispettivamente la Square Culinaire che emerge nella rubrica settimanale dedicata alla gastronomia francese su gustoblog.it e l’Art Square con la sua mostra di Superman che vi abbiamo descritto stamattina su artsblog.it ) e una delle tendenze del settore in continuo sviluppo, come la fotografia culinaria applicata ai libri di cucina, che è apparsa su clickblog.it . Per terminare il quadro e dulcis in fundo, eccovi le nostre due scoperte letterarie di questo salone che appartengono a domini diversissimi tra loro. Se la prima, una golosissima antologia di testi letterari a tema mangereccio, ve l’abbiamo già presentata stamattina nelle pagine di gustoblog.it , la seconda è un omaggio alla Romania, invitata speciale del salone, che vogliamo ricordare con un estratto liberamente tradotto dal simpatico libro di Matei Vișniec , un drammaturgo …

Continua qui:
Salone del Libro di Parigi, dulcis in fundo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.