Schegge di me, di Tahereh Mafi. Amore, distopia e un tocco alla X-Men

Schegge di me , di Tahereh Mafi , è il primo volume di una trilogia paranormal romance YA ambientata in un mondo distopico e il romanzo d’esordio dell’autrice americana di origini mediorientali. (Tahereh Mafi è nata in Connecticut, 24 anni fa, da immigrati iraniani, e si è trasferita in California, Orange County , dove si è laureata a due passi dalla cittadina di Laguna Beach , nota per il suo Festival of Art , l’atmosfera liberal , le lunghe spiagge, i canyon e le colline che abbracciano l’Oceano Pacifico). Schegge di me ( Shatter me ) è stato già venduto in moltissimi Paesi del mondo e l’acquisizione dei diritti cinematografici da parte della Twentieth Century Fox rende possibile anche il suo futuro adattamento a film. Il mondo in cui la storia d’amore si sviluppa è quasi post-apocalittico: l’inquinamento è ai massimi livelli, il cibo scarseggia, e così animali e piante, le malattie proliferano e la gente vive in uno stato di profondo disagio. La colorazione distopica viene data dalla presenza di un’organizzazione militarizzata, il Re-establishment che, con sistemi di varia natura , governa questa America disastrata. ( Il romanzo è paranormal romance , l’ambientazione distopica, così come il tocco supereroistico, almeno per questo primo romanzo, sono in secondo piano). La protagonista della storia è la diciassettenne Juliette , dotata di un potere terribile, di cui nessuno conosce l’origine: quando tocca qualcuno, se il contatto è prolungato, la persona in questione muore (come per Rogue degli X-Men). E’ per questo che l’organizzazione l’ha rinchiusa in una cella, nella quale Juliette, da sempre temuta e tenuta a distanza da tutti, langue in solitudine e disperazione da 264 giorni (la parte iniziale del romanzo è sviluppata attraverso ricchi e poetici monologhi interiori ). Fino a quando un ragazzo, Adam , viene gettato in cella insieme a lei. Adam, che Juliette conosce sin da quando era piccola, pur …

Leggi qui il resto:
Schegge di me, di Tahereh Mafi. Amore, distopia e un tocco alla X-Men

One Response to Schegge di me, di Tahereh Mafi. Amore, distopia e un tocco alla X-Men

  1. LadyAileen ha detto:

    Questo primo volume si concentra soprattutto sul risvolto romantico che coinvolge la protagonista e lascia in secondo piano le origini del suo strano potere e la struttura completa di questo nuovo mondo.
    La storia è raccontata in prima persona da Juliette (l’unico punto di vista) e presenta una singolare particolarità nella forma (presenza di cancellature assumento le sembianze di una trascrizione del contenuto del quadernetto unico “compagno” dei giorni di prigionia).
    Stile scorrevole e poetico (incredibile cosa riesce a far provare al lettore con delle semplici parole), all’inizio parte un po’ in sordina perché si concentra proprio sulle sensazioni e i sentimenti più intimi della protagonista, i personaggi sono interessanti, la trama è intrigante anche se in alcuni punti risulta prevedibile ma nonostante tutto invoglia sicuramente a leggere il prossimo volume.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *