Scrittori & parole nomadi alla Librería Iberoamericana di Madrid

Sarà presentato giovedì 6 ottobre alla libreria Ispanoamericana di Madrid, si tratta del libro Hotel España del giornalista cileno Juan Pablo Meneses , uno che di viaggi e alberghi ne sa qualcosa visto che pratica assiduamente quello che definisce: giornalismo portatile , una condizione di perenne spostamento descrittivo, sempre al cuore della notizia proprio lì dove questa si presenta, in una dimensione che fa coincidere nella sua attività viaggio e racconto, che a tratti diventa vero e proprio racconto di viaggio. Quand’ero ragazzo credevo che ogni hotel rappresentasse un’opportunità, e la penso ancora così Non a caso l’incontro per illustrare il suo libro è stato chiamato proprio Escritores nómadas – Palabras nómadas , in omaggio a quel dialogo sulla letteratura ispano-americana che si nutre degli argomenti al confine di territori tremuli come l’esilio e la globalizzazione, che sono parte integrante della sua cultura d’origine. Al centro dell’evento madrileno ci saranno le sue stesse parole nomadi , insieme a quelle dello scrittore e critico letterario ispano-uruguayano Fernando Aínsa , intervallate dalla lettura di frammenti del libro e spunti di discussione bagnati da vino rigorosamente iberico. Nelle pagine di Hotel España, c’è condensata l’esperienza di Meneses, pezzetti di tutti gli alberghi dell’America Latina nei quali ha dormito e lavorato, quegli stessi luoghi fondati con la speranza di vederli brillare con successo pari a quello preannunciato nei loro nomi altisonanti e che invece si rivelano oggi come una: metafora che ha funzionato perfettamente per il Bicentenario: la maggior parte di questi alberghi sono vecchi, decadenti, abbandonati. Proprio come la conclusione alla quale è giunto l’autore nel libro, quella di una Spagna che rappresenta un hotel vetusto e lontano agli occhi …

Vedi articolo originale:
Scrittori & parole nomadi alla Librería Iberoamericana di Madrid

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Retype the CAPTCHA code from the image
Change the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code