Se fosse per sempre, di Tara Hudson. Amore oltre la morte

Se fosse per sempre , di Tara Hudson , è il primo volume di una trilogia paranormal romance YA e il brillante romanzo d’esordio dell’autrice e avvocatessa americana, nata e cresciuta in Oklahoma , terra di praterie, laghi, fiumi, montagne e foreste. La romantica storia, molto tenera e toccante, ci racconta di Amelia , una diciottenne che, morta per motivi e in tempi ignoti, è costretta a “vivere” sulle rive del fiume che la uccise, intrappolata in quel luogo per l’eternità, incapace di toccare e “percepire” ciò che la circonda, senza poter mai essere vista da nessuno. Triste e sola, senza nessun ricordo della sua vita passata, nè della sua vera identità, Amelia è terrorizzata da strani incubi/flashback che la perseguitano, facendole rivivere gli angoscianti momenti della sua morte, alla fine dei quali, spesso, si ritrova in un strano cimitero. Fino al giorno in cui vede Joshua, un ragazzo che sta per annegare in quel maledetto fiume. Tale è la forza della disperazione, che Amelia riesce, non solo a salvarlo, nonostante il cuore si sia temporaneamente fermato, ma anche – finalmente – a farsi vedere e toccare lievemente (proprio il salvataggio in extremis sarà l’evento scatenante di… qualcosa ). Da quel momento le cose cambiano. I due ragazzi cominciano a incontrarsi, a cercare di scoprire chi realmente sia Amelia e quale sia la…

Leggi la fonte originale:
Se fosse per sempre, di Tara Hudson. Amore oltre la morte

One Response to Se fosse per sempre, di Tara Hudson. Amore oltre la morte

  1. LadyAileen ha detto:

    Apro il mio nuovo anno di letture con il libro Se fosse per sempre, primo volume di una nuova trilogia per adolescenti che racconta la singolare storia d’amore tra Joshua (un umano speciale) e Amelia (uno spirito vagante senza memoria).
    Come potete immaginare i due personaggi non avranno vita facile perché dovranno vedersela con uno spirito malvagio che vuole Amelia per sé e delle veggenti che vogliono esorcizzarla.
    I due personaggi mi sono piaciuti (avrei speso qualche parola in più per il protagonista maschile) e la loro storia d’amore è dolce e molto romantica per cui se cercate qualcosa di più inquietante, questo libro non fa per voi. Avrei preferito da parte di Joshua un po’ più di ansia sul fatto che si sia innamorato di un fantasma invece è andato tutto troppo tranquillo per i miei gusti.
    Amelia è una ragazza che non si lamenta ed è molto matura per i suoi diciotto anni (l’età in cui è morta) e il suo racconto è credibile anche se avrei preferito un maggior interazione con la madre.
    La nonna di Joshua è uno dei personaggi che porterà scompiglio nel rapporto tra i due protagonisti ma il vero nemico è Eli, un fantasma ossessionato da Amelia (un personaggio davvero “cattivo”).
    La storia è raccontata solo attraverso il punto di vista di Amelia (scritto in prima persona) e il lettore segue passo passo il recupero della memoria.
    Essendo il primo di una trilogia alcune cose restano in sospeso anche se il finale non delude completamente.
    Una lettura scorrevole, buon ritmo, con un’idea originale (anche se alcune parti erano prevedibili) e ben sviluppata.
    Vedremo cosa riserverà il prossimo volume perché la storia affascina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.