Se questo è un ebreo, Marco Alloni dialoga con Amos Luzzatto

Ci sono delle realtà che tutti noi conosciamo e, pertanto, non ci sforziamo di approfondire. O meglio: esistono situazioni che tutti conosciamo superficialmente e siamo talmente convinti che non ci sia altro da sapere oltre quelle quattro cose stranote che non ci prendiamo la briga di valutare se effettivamente quanto sappiamo corrisponda a verità o meno. È il primo dato che mi è saltato agli occhi (e al cuore, se volete) nel leggere (direi meglio divorare…) il libro Se questo è un ebreo in cui Marco Alloni dialoga con Amos Luzzatto . Scrive Alloni nella prefazione: Rispetto a una conoscenza “allargata” dell’ebraismo, il problema principale che si pone ai nostri giorni è l’ostinata violenza che proviene dal conflitto israelo-palestinese. La stessa inversione possibile del termine in arabo-israeliano ribalta semanticamente le priorità e rimanda a un’ulteriore ragione di ostilità. Rimane il maggior ostacolo alla riflessione sull’ebraismo e in parte a quella sull’islam – ne costituisce, oltretutto, uno dei limiti – poiché …

Vedi oltre qui:
Se questo è un ebreo, Marco Alloni dialoga con Amos Luzzatto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Retype the CAPTCHA code from the image
Change the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code