Sondaggio: Alessandro Bertante contro i Seminatori d’odio, voi da che parte state?

Venerdì scorso nelle pagine centrali di Saturno Alessandro Bertante ha pubblicato un articolo intitolato “Seminatori d’odio” che ha scatenato un vero e proprio ginepraio di polemiche e accuse. Al centro del j’accuse bertantiano c’è una categoria liquida e difficilmente schedabile che fa parte della macrocategoria dei commentatori dei blog letterari. L’autore li definisce provocatoriamente come i “Seminatori d’odio”, ossia utenti che, molto spesso anonimamente, si scagliano con virulenza su una classe di scritotri e critici che sta cercando faticosamente di guadagnarsi una credibilità nel mondo letterario 2.0. La tesi di Bertante è abbastanza semplice e lineare, forse troppo: c’è un manipolo di cinquanta persone che, puntellando ogni discussione di accuse e di frecciate dirette e personali ai blogger e agli scrittori in questione (Bertante cita siti come Sul Romanzo, Vibrisse, Lipperatura, Nazione Indiana e altri, ovvero il gotha della critica letteraria all’epoca della sua riproducibilità digitale), riescono a distruggere sul nascere qualsiasi tentativo di lanciare un dibattito in rete. Io personalmente sono molto combattuto sulla questione e, anche se l’esistenza dei cosiddetti Troll è innegabile e fastidiosa per chiunque scriva su internet di questi tempi – quindi anche per me – mi sembra un po’ esagerato affibbiare loro la colpa del fatto che in Italia non riesca a nascere un serio dibattito critico in rete. E voi, commentatori di blog letterari che leggete, cosa ne pensate? Rispondete al sondaggio che trovate dopo il salto… Via | ilFattoQuotidiano.it Sondaggio: Alessandro Bertante contro i Seminatori d’odio, voi da che parte state?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.