"Storia di un eroe" di Franz Amato

Quello di Cori, giovane assorbito dalla dipendenza, è letteralmente un voyage en enfer , solo che non si tratta della stagione di Arthur Rimbaud , ma della storia vera e propria di un eroinomane, riletta in chiave fortemente allegorica. Un uomo completamente caduto nei meandri della perdizione, morbosamente attirato nelle spire fatali della droga, che sotto le sembianze seducenti di una donna insensibile, consuma le carni e lo spirito dell’eroe del titolo. Moderno Ulisse in lotta contro gli elementi, avanza alla cieca, assordato dal canto delle sirene e perduto in un mondo di illusioni, come quello disegnato nell’enigmatica copertina a cura di Carlo Elmo per Lalli editore . La disperazione come compagna e l’oscura forza della sostanza come sostegno, volti assurdi e deformati di un ambiente da incubo, popolato di mostri, balordi, criminali e approfittatori. La vicenda narrata da Amato è una storia di profonda disperazione, ma anche un racconto di speranza, di morte e di rinascita. Quando la crudele passione che consuma, comincia lentamente a sfumare, resta pur sempre, sofferta ma intatta, la radice del vero amore per…

Vedi oltre qui:
"Storia di un eroe" di Franz Amato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Retype the CAPTCHA code from the image
Change the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code