Tre libri per ricordare Vasco Pratolini nel centenario della nascita

Cent’anni fa, il 19 ottobre 1913, nasceva a Firenze Vasco Pratolini , considerato uno dei maggiori scrittori italiani del secondo Novecento. Secondo la critica alcuni suoi racconti e romanzi rappresentano il momento migliore della tradizione realista e, in parte, neorealista. Da ragazzo Vasco Praolini ha svolto i lavori più disparati, tra cui tipografo, venditore ambulante e barista. Ha studiato da autodidatta, iniziando con la lettura di Dante quindi Alessandro Manzoni e poi via via Jack London e Charles Dickens. Collbaoro con le riviste più importanti del suo tempo e, dopo tanta gavetta, fondò e diresse, con Alfonso Gatto, la rivista Campo di Marte , uno dei giornali più rappresentativi della stagione ermetica. È parte attiva nella Resistenza e dopo la guerra si trasferisce a Napoli, dove vive sino al 1951. Lavora come giornalista e collabora alla sceneggiatura di alcuni film che sono diventati famosi…

Visita il link:
Tre libri per ricordare Vasco Pratolini nel centenario della nascita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.