Un ombrello per le anguille, di Michele Marziani

Un libro da leggere nel silenzio, meglio ancora se in mezzo alla natura. A ogni pagina dell’ultima fatica letteraria di Michele Marziani , infatti, si sente lo scrosciare della acque e l’amore per la natura e per i ricordi che, dal cuore, prendono vita nella scrittura di Marziani. Un ombrello per le anguille . Racconti scritti sull’acqua è, infatti, una raccolta di testi che riguardano il mondo della pesca ma, allo stesso tempo, è un inno di amore a una realtà che, purtroppo, non c’è più e che molti di noi possono conoscere solo grazie a bei testi come quello di Michele Marziani. Non è certo nuovo Michele Marziani a raccontare di acqua, pesca e pesci (basti ricordare, per esempio, il suo romanzo La signora del caviale , o La trota ai tempi di Zorro o anche il recente Il paese dei Ghiottoni in cui si parla anche di pesca). In questa raccolta, tuttavia, si percepisce un fremito che negli altri testi non si notava. Forse perché, trattandosi di vari racconti, l’autore può lasciar via libera al flusso dei ricordi e, così facendo, insieme alle parole trasmette la passione. Dei diciannove racconti scritti sull’…

Vai alla fonte:
Un ombrello per le anguille, di Michele Marziani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Retype the CAPTCHA code from the image
Change the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code