"Un portone chiuso in faccia al tiranno" di Pietro Gargano

Correva l’anno 1999, e si festeggiavano, con una riapertura fortemente simbolica, i duecento anni intercorsi a partire della breve esperienza della Rivoluzione Napoletana , che con i relativi centoquarantaquattro giorni della breve Repubblica Partenopea, aveva istillato un alito di libertà che da Parigi era arrivato fino alle pendici del Vesuvio, coinvolgendo nei suoi ideali libertari e progressisti, una parte della nobiltà locale. Se il vento di speranza aveva soffiato forte come lo scirocco, negli animi oppressi dei napoletani, lo scacco fu ancora più duro e la repressione estremamente sanguinosa, attuata grazie al sostegno degli stessi francesi, piegò valori e segnò il futuro dell’intero meridione. Ma il giovane Gennaro Serra di Cassano , insieme al …

Segui il post:
"Un portone chiuso in faccia al tiranno" di Pietro Gargano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Retype the CAPTCHA code from the image
Change the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code