Un thriller per l’estate: Morte apparente, di Thomas Enger

Non è facile tornare al lavoro per il giornalista Henning Juul, dopo l’incendio in cui ha perso il figlio Jonas. Capita di rovesciare la foto sulla scrivania in cui erano ancora insieme, lui Nora, e Jonas, implorando quei volti di non sorridere. Lui, da mesi, non sorride più, e probabilmente anche se lo facesse nessuno se ne accorgerebbe, visto che ha il volto ancora deturpato dalle ustioni, tanto da dover rifare la foto sul badge. Ma le vere ferite del reporter

Fonte originale:
Un thriller per l’estate: Morte apparente, di Thomas Enger

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.