Violenza, la sordità della sinistra

di Bia Sarasini   La vicenda di Francesco Bellomo è nota: il magistrato, membro del Consiglio di stato (il supremo organo della giustizia amministrativa), è stato accusato di molestie sessuali e di aver costretto le borsiste dei corsi di formazione da lui diretti a firmare un contratto con cui si impegnavano, tra altre cose, a presentarsi vestite con minigonna e tacchi e a non sposarsi. Ha dato avvio alla vicenda la denuncia di persecuzione presentata dai genitori di una studentessa. Il consigliere è indagato per estorsione, atti persecutori e lesioni …

Continua qui:
Violenza, la sordità della sinistra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *